Trovo che questo articolo sia molto utile per andare verso il minimalismo e combattere la disorganizzazione, l’irritabilità e tutto quello che soffoca la produttività.

Concentrati:
 su cosa è essenziale
 sulla rimozione del superfluo
 sulla ricerca del piacere

Essere minimalisti non vuol dire buttare tutto, ma saper lasciare andare quello che non porta valore.

Poniti queste 6 domande in riferimento ad un oggetto:

1. Perché lo sto conservando?
Datti una risposta onesta: competizione, ostentazione, il rifiuto di accettare un qualcosa?

2. Quando è stata l’ultima volta che l’ho usato?

3. In che modo porta valore alla mia vita?
Separati da quello che è tossico.

4. Come si posiziona rispetto alle mie priorità?

5. Chi altro è coinvolto?

6. Cosa dovrei farci?

Dividi gli oggetti in 4 scatole: conservare, buttare, donare, vendere.
Ogni volta che una scatola si riempie, passa all’azione. Sposta in una zona permanente quello da tenere, butta quello che non serve, porta a destinazione le cose da donare e decidi come vendere le cose dell’ultima scatola.
Ecco il senso di realizzazione e di liberazione.

 https://nosidebar.com/six-questions/