Se mi segui da un po’, avrai capito che mi piacciono le applicazioni e gli strumenti digitali. È anche vero però che non rinuncio alla carta e, mentre lavoro, uso un piccolo planner settimanale composto da tantissimi fogli che strappo e cambio all’occorrenza.

Il mio planner è largo quanto un foglio, è abbastanza stretto e riporta delle semplici colonne con indicati i giorni della settimana. Lo tengo davanti al computer per segnare tutte quelle cose veloci, i link, i nomi, gli appunti che voglio prendere nel corso di una telefonata o mentre sto facendo dei lavori. Cose non molto importanti e che mi servono temporaneamente.

In commercio si trovano tantissimi planner, ti consiglio quelli da scrivania più o meno grandi, ma si trovano anche i fogli da appendere alle pareti.

Il punto è sempre lo stesso: evitare di sovraccaricare la mente trasferendo altrove le informazioni.