Mi ha incuriosito il video di Matthew Encina, un giovane content creator, designer e direttore creativo di Blind. Con dei piccoli accorgimenti è riuscito a riorganizzare il suo spazio di lavoro.

Perché ha fatto queste modifiche? Perché si sentiva in trappola e non riusciva a lavorare bene nel caos. Le sue esigenze: creare un ambiente adatto per migliorare la concentrazione e raggiungere facilmente l’attrezzatura.

1. Si è sbarazzato di un terzo delle cose presenti.
2. Ha organizzato tutto in base alla frequenza di utilizzo.
3. Ha messo i cavi in ordine.
4. Si è messo comodo: ha investito soldi in una buona sedia, in un poggiapiedi e in un supporto per il monitor.
5. Ha aggiunto elementi decorativi come fonte di ispirazione.

Oltre al video, ha realizzato una cosa molto interessante: una pagina web che raccoglie tutti gli oggetti coinvolti con la possibilità di acquistarli su Amazon con un link di affiliazione.
Ti riporto il link solo per farti vedere l’idea che ha realizzato: https://kit.com/MatthewEncina/matthew-encina-s-home-office-for-designers

Tra l’altro è una raccolta realizzata su Kit che è un progetto interessante. Si tratta di una community che permette ai membri di segnalare prodotti, accessori, oggetti che girano intorno ad un tema e ringrazio il mio amico Sandro per la segnalazione!
https://kit.com/

Ecco il video:
https://youtu.be/JFqiSr9A-Go