Vediamo l’esempio di Mayo Oshin che ha messo in pratica la “Regola dei 2 minuti” presa dal libro Getting Things Done per smettere di procrastinare, ridurre l’ansia e aumentare l’autostima portando a termine più cose.

Questa regola prevede di gestire subito le attività che richiedono meno di 2 minuti risparmiando tempo nel rivedere la stessa cosa in un secondo momento.

Gli obiettivi o i compiti più grandi vanno divisi in più passaggi. Lo scopo è quello di togliere l’attenzione dal risultato finale che può creare ansia e quindi bloccarci.

Concentrati solo nel fare qualcosa di breve che sai di poter portare a termine.

Esercizio:
Prendi un foglio e dividilo in due colonne.
In una colonna metti gli obiettivi o i compiti importanti.
Nell’altra colonna elenca le attività che fanno riferimento all’obiettivo principale e che potresti svolgere in due minuti.
Concentrati così solo sulla prima breve attività portandola a termine e continuando in questo modo.

Ecco l’articolo: https://www.thriveglobal.com/stories/25684-how-to-stop-procrastinating-and-get-things-done-in-2-minutes-or-less

ASCOLTA L’AUDIO SU TELEGRAM