Ryan Hoover, fondatore di Product Hunt, ha pubblicato un sondaggio chiedendo alle persone di indicare l’aspetto più importante da considerare nella ricerca di un nuovo lavoro. Tra oltre 8000 voti, il 62% ha scelto “la possibilità di lavorare da remoto”.

I vantaggi sono molti, ma c’è qualcosa nello stile lavorativo da remoto che è spesso trascurato, come momenti di ansia, stress, isolamento, difficoltà nel disconnettersi e lavorare per tantissime ore.

“Se lavori da casa, è facile rimanere attaccati al computer per ore senza interruzioni.”

“Lavorare da remoto è stressante e produce ansia perché sei tutto solo con i tuoi problemi.”

Cosa fare per superare gli aspetti negativi?

 Affronta il problema.

“‘Se vedi una situazione che potrebbe causare stress o costrizione mentale, parla e affronta la questione prima che diventi incontrollabile.”

Conoscere sé stessi è fondamentale. Ecco un test della personalità, è in inglese ma molto intuitivo: 16personalità.

 Mantieni un diario per tenere traccia delle emozioni.

 Crea una rete di supporto per poter parlare e condividere stati d’animo.

 Abitudini e processi aiutano a superare le difficoltà.
“I sistemi dovrebbero semplificare le cose, giusto? Così, quando ero depressa e senza energia, avere dei processi pronti per prendermi cura di me rendeva più facile tenere il passo”.

 Imposta e ottimizza il tuo “programma di lavoro”.
“Durante la mia giornata, ottimizzo il mio programma in modo da avere alti livelli di energia durante il giorno. Lo faccio impostando blocchi di circa 90 minuti, seguiti da una pausa. Questa routine mi porta un flusso migliore.”

 Inizia e termina la giornata con orari fissi.
Iscriviti a dei corsi che abbiano orari prestabiliti per obbligarti ad organizzare l’orario di lavoro.

 Rispetta il momento in cui sei più produttivo.

 Staccati dalla tua sedia tutte le volte che puoi.

 Dai priorità a ciò che è importante.

 Imposta uno spazio di lavoro separato anche se lavori da casa.

 Dai priorità alla salute.

 Connettiti con il mondo esterno.

Ecco l’articolo:
https://blog.quuu.co/lessons-worth-learning-from-remote-workers/