Mood (umore) + board (tavola/bacheca) = bacheca che raccoglie ispirazioni per rappresentare visivamente un tema delineandone lo stile e il tono.

È una sorta di mappa mentale che mette in relazione immagini, colori, elementi, caratteri, trame di diverso tipo e niente vieta di unire entrambe le strade arricchendo la mappa con ritagli ed oggetti.

Anche se è un approccio usato molto dai creativi, oggi vediamo come una moodboard può essere utile per lavorare meglio indipendentemente dal settore.

Perché realizzare una moodboard?

– Per presentare un’idea ad un cliente
– Per trovare ispirazione prima di progettare qualcosa
– Per organizzare le idee e averle sempre davanti
– Per fare brainstorming
– Per partire da una base solida
– Per mantenere chiara la visione
– Per semplificare la condivisione e la collaborazione (“un’immagine vale più di mille parole”)
– Per coinvolgere i clienti
– Per ripartire dopo un periodo di improduttività
– Per esercitare la mente grazie alla visualizzazione
– Per liberare la mente
– Per risparmiare tempo

Ma soprattutto: per aiutarti a gioire di quello che fai. Quando lavori su un grande progetto, potresti sentirti esausto. Una moodboard ti aiuta a non dimenticare il perché fai quello che fai anche quando il tutto diventa difficile.

Una moodboard condivisa con altre persone coinvolge il team, rende un’idea più chiara ed ispira il lavoro.

Come si realizza?

1. Parti da un’idea centrale
2. Seleziona gli elementi mantenendo un senso e un filo conduttore
3. Mantieni chiarezza

Le moodboard possono essere fisiche o digitali. Quelle fisiche offrono un’esperienza più coinvolgente.

Uno studio condotto da Journal of Business Research le presenta così:
“Le moodboard sono in grado di unire i sensi e le emozioni coinvolgendo le persone.”

Perché non riguarda solo chi svolge professioni creative?
Perché anche i settori più soffocanti e tradizionali necessitano di momenti di visione creativa.

Esempi:
– Chi organizza eventi può rappresentare con una moodboard i temi delle iniziative in programma
– Un imprenditore può creare una moodboard per avere un’idea chiara di come rappresentare il suo brand
– Un viaggiatore può usare una moodboard per pianificare ciò che vorrà fare in viaggio